Arcieri Turris Maior | LE NOSTRE ATTIVITA’
6
page,page-id-6,page-template,page-template-fullwidth,page-template-fullwidth-php,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,qode-theme-ver-9.1.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_non_responsive

LE NOSTRE ATTIVITA’

13

Il tiro da noi praticato è quello “istintivo” e non quello cui si è abituati ad assistere durante le moderne competizioni, ma quello di chi, un tempo, doveva difendersi da un nemico o attaccarlo, dall’alto di una torre, dal basso o nella boscaglia. Questo si traduce in una varietà di angolazioni di tiro, difatti, ogni freccia scoccata dai nostri archi, ha qualcosa di diverso dalle altre: IL CONTESTO IN CUI CIO’ AVVIENE. Non c’è la moderna immobilità, bensì massima dinamicità, precisione e sincronismo, il che offre al pubblico un effetto coreografico non indifferente. Di fronte ad una nostra esibizione, bisogna tenere presente che l’arco, relativamente facile da costruire e in quanto più economico rispetto ad armi in ferro, era la “mitragliatrice” dell’epoca, una schiera di arcieri ben organizzati ed addestrati, poteva infliggere gravi danni al nemico: tanto per fare un esempio, una freccia scoccata da un arco di 100-120 libbre, che colpiva un cavaliere in corsa, poteva tranquillamente disarcionarlo ferendolo gravemente.

04 02 15

Tutte le nostre tecniche sono poi eseguite sotto comando del maestro di tiro: il Sign., o Messere, Pasquale Di Genova, proprio come se avessimo di fronte una moltitudine di uomini che avanza, e….si sa, l’unione fa la forza!

Alla parola “sagitta” ogni arciere incocca una freccia, poi al “tendere” tutti tendono il proprio arco ed infine al “missum” ognuno libera la propria saetta ed ecco che sul bersaglio non arrivano frecce “solitarie”, ma una nuvola impetuosa di frecce” Proprio per questo rendeva l’arco un’arma micidiale nel fronteggiarsi di eserciti. Difatti i tipi di tiro che arcieri schierati in un esercito potevano compiere erano due: cecchinaggio e interdizione.

09

La nostra attività è frutto di una costante e approfondita ricerca storica che riversiamo sui materiali che usiamo per le nostre frecce, i nostri bersagli e sugli abiti che indossiamo. Tutto il materiale in uso è costruito dai componenti dell’associazione e che rifacendosi a testi storici riproducono o costruiscono frecce, bersagli, sagome, stemmi e monili.